Abbiamo installato il Bow Thruster esterno della Exturn su un Bavaria 43, migliorando le capacità di manovra in acque ristrette. Ecco come bisogna procedere.

Avevamo già visto l’elica di prua assolutamente innovativa della Exturn, ma eravamo curiosi di capire anche come si monta. L’abbiamo installata su un Bavaria 43, in meno di una giornata di lavoro. Exturn, è un Bow Thruster, ideale per chi non vuole eseguire operazioni troppo invasive, come un tunnel o non ha spazio per alloggiare il motore dentro la barca. Exturn, secondo i test effettuati dai produttori, ha una forma che non influisce in maniera sensibile sulle prestazioni dello scafo durante navigazione a vela e migliora nettamente le capacità di manovra in acque ristrette.
Indemar, via G Rossa, 42 16012 Busalla (GE)
010 9641927, www.indemar.it

L’INSTALLAZIONE DELL’ELICA EXTURN SU UN BAVARIA

1 –  Si marca il punto in cui bisognerà installare Exturn in modo che sia almeno 30 cm sotto la linea di galleggiamento.

2 – Si prende il riferimento dell’asse centrale dello scafo in modo da montare l’elica in posizione simmetrica.

3 – Si procede con il primo foro centrale e si prendono le misure per poter eseguire anche i fori del sostegno.

4 – A questo punto nel foro principale si fanno passare i cavi elettrici e si preparano i buchi per fissare l’elica e il suo adattatore.

5 – Con dell’epossidica si fissa anche la contro piastra all’interno dello scafo. Serve per far passare il prigioniero dell’elica e le viti.

6 – Con la Exturn in posizione, (aiutandosi anche con del Sikaflex) si può iniziare a serrare le viti di fissaggio.

7 – Il lavoro di montaggio è praticamente finito, nel caso di scafi in alluminio o in acciaio ci sono delle piastre anticorrosione.

8 – In questa immagine si nota la Exturn ben fissata e il profilo idrodinamico e protettivo da eventuali cime posto a proravia.

9 – Il lavoro esterno è finito. Bisogna portare l’alimentazione a 24 Volt da il banco batterie di bordo o un’accumulatore dedicato.