Luca Brenta e Steve Huish firmano il Maxi Dolphin 65, realizzata con materiali pre-preg in fibra di carbonio e vetro e garanzia di elevate performance.


 
È disegnato da Luca Brenta e realizzato con le più moderne tecnologie costruttive il 65 piedi realizzato dal cantiere Maxi Dolphin, specializzato nella produzione di yacht ad elevato contenuto tecnologico e stilistico. E’ proprio lo stile che differenzia questo affascinante esemplare dallo scafo bianco, coperta teak e interni raffinati dove un gioco di contrasti cromatici fra il pino graffiato bianco utilizzato per l’arredo, e il rovere annerito della pavimentazione si viene a creare un ambiente accogliente e gradevole.
La cura dei dettagli e la scelta dei materiali, frutto della collaborazione del cantiere con l’architetto Steve Huish, con cui è stato definito un nuovo layout degli interni a tre cabine, sono l’elemento di novità di questo quinto esemplare del cantiere bresciano. Per la sua realizzazione sono stati utilizzati materiali pre-preg in fibra di carbonio e vetro, ottenendo così uno scafo dal dislocamento contenuto, ma in grado di garantire una buona rigidità e elevate performance a vela.
La coperta è organizzata per risultare funzionale in crociera, con un ampio pozzetto e un tavolo centrale con ante abbattibili affiancato da due lunghe panche. Uno spazio da vivere anche come zona prendisole e libero dalle manovre, situate a ridosso delle due ruote del timone.
 

Caratteristiche:

Dati tecnici: lft 20 m,
larg. 5,27 m, pesc. 3,60 m,
disloc. 17,97 t,
sup. velica 244 mq. Maxi Dolphin,
tel. 030 7718111,
www.maxidolphin.it