Alessandro di Benedetto e Ambrogio Fogar sono i due navigatori italiani che hanno completato un giro del mondo in solitario senza partecipare a una regata. Sono i due navigatori italiani che nel loro lungo viaggio non cercavano una vittoria, ma un primato.

DI BENEDETTO E FOGAR: FORZA SPIRITUALE E BUONA PREPARAZIONE TECNICA

L’impresa di Alessandro Di Benedetto ha molti punti in comune con quella compiuta da Ambrogio Fogar, a bordo del Surprise, 36 anni fa. Allora, come Di Benedetto oggi, Fogar era un marinaio (ancora prima che un velista) dotato di una buona preparazione tecnica, che gli consentiva di affrontare gli oceani, da solo, con una barca a vela. A renderli molto simili a distanza di così tanti anni è, inoltre, la grande forza spirituale che li ha aiutati a conseguire i loro obiettivi. Entrambi hanno voluto essere i primi in qualcosa.
Se Di Benedetto è diventato il navigatore ad avere completato un giro del mondo no-stop, senza scalo, sulla barca più piccola, Ambrogio Fogar è stato il primo italiano a compiere un giro del mondo in solitario. Il 1° novembre del 1973 partì da Castiglione della Pescaia per farvi ritorno dopo 345 giorni, il 7 dicembre del 1974, durante i quali coprì 37.000 miglia, fermandosi a Rio de Janeiro (Brasile), Auckland (Nuova Zelanda) e Sydney (Australia) per effettuare di volta in volta le diverse riparazioni alla barca.
Girò il mondo da ovest verso est, ovvero contro le correnti e la direzione dei venti portanti, seguendo quindi una rotta che allora, prima di lui, solo altri quattro navigatori al mondo avevano solcato.

2010

alessandro di benedetto
ALESSANDRO DI BENEDETTO 40 anni, è il velista che ha compiuto il giro del mondo senza scalo con la barca più piccola di sempre.

barca Hakuna Matata
Findomestic (4,35 nodi) Per il suo giro del mondo, Alessandro Di Benedetto ha acquistato un vecchio prototipo della classe Mini 6.50 (costruito nel 1997) che si chiamava Hakuna Matata (nessun problema, in swahili) e lo ha ristrutturato. Lungo 6,50 metri, poco più della metà di Surprise, ha navigato attorno al mondo praticamente alla stessa velocità: 4,35 nodi.

1974

ambrogio fogar
AMBROGIO FOGAR Nato a Milano il 13 agosto 1941 e deceduto il 23 agosto 2005, è stato il primo italiano a navigare attorno al globo in solitario, affrontando il giro da ovest verso est, in senso contrario alle rotte convenzionali.

surprise ambrogio fogar
Surprise (4,46 nodi) La barca con cui Ambrogio Fogar affrontò il giro del mondo era uno sloop lungo 11,76 metri e largo 3,14 m. Fu costruita tra il 1968 e il ’69 a Castiglione della Pescaia da Nicolò Puccinelli che quando la vide finita fu così sorpreso dalla sua bellezza che la chiamò Surprise (sorpresa). Il giro fu completato da Fogar con una media di velocità di 4,46 nodi.