Il Campionato Invernale d’Altura di Palermo si chiude con la vittoria di Massimo Barranco, che dice: “Il nostro equipaggio? Pochi professionisti e molti amici di vecchia data!”

Massimo Barranco vince l'Invernale di Palermo sul filo di lana
Extra1, l’X41 di Massimo Barranco che ha vinto l’Invernale di Palermo.

La classifica finale piuttosto ristretta del Campionato Invernale d’Altura Golfo di Palermo, patrocinato dal CUS locale, denota l’alto livello della competizione tra gli equipaggi. Si sono avvalsi dei servigi di velisti del calibro di Giuseppe Angilella e dei fratelli Bruni. Alla fine la spunta su tutti l’X-41 Extra1 di Massimo Barranco, con a bordo proprio Gabriele Bruni, stratega su +39 Challenge all’America’s Cup del 2007. Dietro, tre imbarcazioni a pari merito: il Comet 41S Cancascì Prodotti Petroliferi di Antonio Saporito con alla tattica Francesco Bruni (l’ex Luna Rossa e tre volte olimpico). È fregato di un soffio nella battaglia tra consanguinei, il First 40.7 Poquito di Giuseppe Alagna e l’X-41 Curaddau.

Chi è Massimo Barranco

Barranco, imprenditore di 40 anni militante nelle file del Circolo Velico Gela, esprime tutta la sua soddisfazione: “Non sarebbe potuta andare meglio di così. Abbiamo scelto l’Invernale di Palermo perché sapevamo che avrebbe partecipato anche un’imbarcazione gemella, l’X-41 Curaddau del palermitano Michele Crapritti. Per gli aficionados della monotipia come me, questo rappresenta un invito a nozze”.
La scelta di Barranco è stata ripagata abbondantemente in termini di bagarre: infatti, si è deciso tutto nell’ultima prova, con le due barche che hanno dato vita a un vero e proprio match-race all’ultimo sangue all’interno della regata di flotta, che ha premiato l’equipaggio di Extra1. “Adesso ci concentreremo sulla monotipia”, prosegue l’armatore-timoniere, “con il Campionato del Sud Tirreno di Catania.

Le prossime tappe

A maggio saremo alla Tre Golfi di Ischia. Poi sarà la volta, a giugno, del Gavitello d’Argento di Punta Ala, valido come Campionato Italiano X- 41. Chiuderemo con la manifestazione più importante, il Mondiale nell’ambito della X-Yachts Mediterranean Cup di Scarlino, dal 29 agosto al 3 settembre: un appuntamento al quale speriamo di presentarci al meglio”.

L’equipaggio

Una stagione impegnativa da affrontare con un equipaggio preparato: “A bordo contiamo sulla presenza di Bruni e Giuseppe Leonardi (anche lui ex di +39 Challenge e con Shosholoza alla Louis Vuitton Pacific Series 2009), ma sono gli unici professionisti. Per il resto l’equipaggio è composto da amici accomunati dal luogo di nascita, Gela, e dalla passione per le regate”. Una buona percentuale di “corinthian” a bordo, se confrontata con la media del circuito X-41: “La nostra classe è di certo tra le più divertenti, ma è anche molto competitiva. Tantissimi sono gli ex-Coppa America che si rendono disponibili a regatare sugli X-41”.

Eugenio Ruocco