Il fortissimo vento che soffiava in Cina, dove si è disputata l’Extreme Sailing Series, ha fatto strike di catamarani. Uno degli incidenti di regata ha colpito anche il team Red Bull

Extreme Sailing Series: il vento in Cina e gli incidenti di regataEra stato presentato come il circuito di regate più spettacolare del 2011 e sta mantenendo la promessa degli organizzatori. Alla seconda tappa dell’Extreme Sailing Series disputata a Qingdao, in Cina, sono arrivati i botti veri. I catamarani di 12 metri in carbonio, capaci di raggiungere 30 nodi di velocità (55 km/h) si sono ribaltati uno dopo l’altro a pochi metri dalla banchina.

IL VENTO FA STRIKE DI CATAMARANI

Infatti, alcune prove di questo circuito si disputano all’interno dei porti per portare l’azione sotto gli occhi del pubblico a terra. A Qingdao, il forte vento che ha soffiato sul campo di regata era caratterizzato da un’alternanza continua di buchi e raffiche causate dai grattacieli. Presi talvolta di sorpresa, diversi equipaggi sono stati spazzati via con le loro barche, come è successo al team di Red Bull.

La disavventura di Red Bull

Questo team è finito gambe all’aria sotto gli occhi del Niceforyou Sailing Team, che osserva la scena da pochi metri di distanza, dove il vento soffia con qualche diecina di nodi in meno. Per fortuna il Comitato di Regata aveva obbligato i velisti a indossare gli elmetti e nessuno si è infortunato gravemente. Le regate di Qingdao sono state vinte da Luna Rossa che, insieme a Niceforyou, rappresenta l’Italia all’Extreme Sailing Series, che arriverà a Trapani dal 16 al 18 settembre.