La prima imbarcazione Mylius Yachts dotata di deck saloon

La firma, sul Mylius 76 DS, è quella di Alberto Simeone che ha già tracciato le linee di tutti i sei modelli che costituiscono la flotta del cantiere Mylius Yachts. Un cantiere nato nel 2003, ma che dal 2011 ha conosciuto un nuovo rilancio con l’ingresso e la presidenza di Luciano Gandini, affermato industriale del settore del packaging e appassionato velista.

Il nuovo Mylius 76DS costituisce tuttavia una novità assoluta per Mylius Yachts visto che si tratta della prima imbarcazione dotata di deck saloon. Lungo 23,10 metri (con il bompresso 25,50 metri) e largo 5,85 metri, il Mylius 76DS si distingue per la pulizia assoluta della coperta con le manovre che scorrono sotto un carter e che vanno ai winches nel pozzetto con le doppie timonerie.

Gli interni sono organizzati su quattro cabine doppie e quattro bagni più l’alloggio dell’equipaggio. Il rig in carbonio e la grande superfice velica (il gennaker è di 458 mq) confermano la vocazione di Mylius Yachts per imbarcazioni al tempo stesso comode e sportive.

Alcune viste degli interni dello yacht Mylius 76 DS
Alcune viste degli interni dello yacht Mylius 76 DS

Interni dello yacht Mylius 76 DS
La scaletta dello yacht Mylius 76 DS
Lungo 23,10 metri e largo 5,85 metri, il Mylius 76DS si distingue per la pulizia assoluta della coperta
Lungo 23,10 metri e largo 5,85 metri, il Mylius 76DS si distingue per la pulizia assoluta della coperta

www.mylius.it