Philippe Briand firma il progetto del nuovo WallyCento che sarà costruito da Persico Marine nella struttura di Savona. Briand e il suo team di progettazione hanno svolto una approfondita valutazione di tutti gli aspetti del nuovo progetto con l’impiego di analisi CFD e programmi di VPP.

Un lavoro che si è sviluppato attraverso una serie di interazioni nella forma dello scafo e ha portato a un bordo libero più basso e a un baglio massimo più ridotto rispetto a quanto visto nei precedenti scafi della classe WallyCento di Wally.

Caratterizzato da un dislocamento di 2 tonnellate inferiore al limite massimo imposto dal regolamento di classe che è di 50 tonnellate, P100, questa la sigla del nuovo progetto, dovrebbe essere di circa 20 secondi più veloce sul miglio rispetto a MagiCarpert3.

La riduzione di peso è dovuta anche al particolare disegno della coperta in teak, una delle caratteristiche richieste, sempre dal regolamento della classe Wally, per conservare un look di grande eleganza. Caratteristica questa che prosegue anche negli interni interamente in carbonio per contenere il peso e per dare uno spirito sportivo al nuovo WallyCento.

Più stretto, leggero e veloce: ecco il nuovo WallyCento firmato da Philippe Briand
Più stretto, leggero e veloce: ecco il nuovo WallyCento firmato da Philippe Briand

www.philippebriand.com
www.persicomarine.com
www.wally.com